UNDER 20: VANOLI CREMONA 107 – LIONS DEL CHIESE 40 (27-3; 59-13; 82-29)

Vanoli: Marchetti 6, Scaravonati 18, Rebeccani 7, Martini 4, Malaggi 2, Roberto 14, Trunic, Matusonoks 10, Galli 9, Duchi 5, Zhala 15, Garini 17. All. Baiardo.

Lions: Gastaldi, Giovanetti, Negrisoli 11, Bonfiglio 4, Casella, Minelli 9, Praca da Silva 6, Cremoni 3, Barbiero 3, Cazzola 2, Trivellin 2, Negrisoli V. All. Fichera.

Arbitro: Carissimi.

Grande prova di forza dei ragazzi di Baiardo che riescono a superare agevolmente Asola. Buone prove da parte di tutti in una partita condotta dall’inizio alla fine.

UNDER 16 ECC: VANOLI 65 – BERNAREGGIO 77 (15-24, 35-47, 50-63)

Vanoli: Pessina, Magarini 3, Russo A. 6, Russo F. 6, Erhaghewu 19, Ragazzini, Gallo 21, Parigi 2, Zampollo 2, Tedeschi 2, Secci, Risari 4. All. Farioli.

Bernareggio: Contestabile 20, Bettosci 7, Rocca, Terruzzi 2, Colombo 12, Brambilla 2, Moscara 2, Puccinelli 8, Vernioli 9, Paganotto 7, Degli Agosti 3, Calderola 5.
All. Faralessa.

Arbitri: Basso Ricci e Cantoni.

Bernareggio approccia alla gara con determinazione ed energia, troppi i punti concessi agli avversari già all’intervallo che non vengono recuperati nella seconda parte di gara dove i ragazzi di coach Farioli riescono a stringere in difesa ma non a completare la rimonta.

UNDER 16 ECC: URANIA MILANO 55 – VANOLI CREMONA 73 (14-18; 26-34; 44-55)

Urania: Sagher 1, Gorlier 22, Calvio, Ruoti 5, Marisi 4, Rabacchin 8, Youssef 10, Lanfranchi, Fend, Manzoni 1, Pezzola 4. All. Montefusco.

Vanoli: Pessina, Russo A. 22, Toninelli, Cecchetto 1, Russo F. 4, Erhaghewu 25, Ragazzini, Gallo 12, Zampollo 2, Tedeschi 3, Secci 2, Risari 2.
All. Farioli.

Arbitri: Gonnella e Spina.

Buona prova dei biancoblu che vincono a Milano contro Urania aggiudicandosi tutti i parziali.
Una difesa aggressiva e la capacità di giocare in campo aperto indirizzano la partita sui binari giusti, l’allungo decisivo arriva nell’ultimo quarto dove i cremonesi sfiorano la possibilità di ribaltare la differenza canestri.

UNDER 15 ECC: OLIMPIA MILANO 82 – VANOLI CREMONA 74 (16-22; 46-43; 65-66)

Olimpia: Anchisi 4, Bertini 8, Bevilacqua 3, Fiorillo 8, Ghisleni 4, Giacalone 5, Langella 13, Lobina 10, Marcucci 5, Maurovic 3, Miccoli 4, Stanzione 15. All. Pogliaghi.

Vanoli: Conti 1, Errica 17, Fiammenghi 2, Galli 23, Ivanovskis 13, Mainieri 2, Marchetti, Redini 6, Taino, Zanetti 6. All. Mangone.

Arbitri: Affè e Baldo.

Sconfitta in trasferta per il gruppo di coach Mangone contro l’Olimpia Milano nella quarta giornata di ritorno. Partita equilibrata per 30′ con un’ottima Vanoli che rimane in partita trascinata dai canestri della triade Galli, Ivanovskis, Errica e vende cara la pelle con i milanesi costretti ad inseguire. Decisivo alle sorti del match un parziale di 17-9 nell’ultimo periodo dove i padroni di casa riescono a scappare e vincere il match in volata.

UNDER 14 ÉLITE: ROBUR VARESE 98 – VANOLI CREMONA 64 (33-11; 50-28; 69-45)

Robur: Assui 19, Borghesi 8, Brega 4, Carità 16, Cosma 6, Galli 6, Girardi 5, Santinon 15, Schifano 7, Stucchi 2, Tomasino 10. All. Pagani.

Vanoli: Antonioli 4, Baguzzi, Cazzanti 6, Codazzi, Dauti 6, Lazzari 5, Pedretti 16, Rinaldi 5, Russo 19, Salomoni, Zinetti, Zovadelli 3.
All. Coccoli.

Arbitro: Lanzani e Lucchini.

Altra sconfitta per i ragazzi di coach Coccoli impegnati in trasferta a Varese. I padroni di casa partono fortissimi con un parziale di 33 a 11 al termine del primo quarto. Nel secondo periodo i biancoblu cercano di reagire ma nel secondo tempo Varese scappa e si aggiudica il match.

UNDER 13: POL SAN PIO ROSSO 41 – VANOLI YOUNG 58 (14-18; 21-30; 26-46)

San Pio: Bedoni 15, Serenghi, Traina, Bernini, Risi 6, Bringhetti 2, Sayari 3, Fotia 2, Cavalli, Caprioli 3, Roncari, Bendoni 10. All. Purrone

Vanoli: Venturini 12, Barbuto 6, Ciocca P., Zani 2, Pavesi, Ciocca L. l 9, Zanotti 15, Perini, Porcari 4, Agostini 6, Russo, Spagnoli 4. All. Boglioli.

Arbitro: Miccio.

Partenza sottotono per i giovani biancoblu che perdono palloni e sbagliano diversi canestri da posizione ravvicinata. Con un secondo quarto di livello il gruppo di coach Boglioli si porta avanti di 9 lunghezze all’intervallo. Il terzo quarto di buona intensità chiude di fatto la gara.