Alla Vitrifrigo Arena è la Carpegna Prosciutto Pesaro ad avere la meglio 93-87 sulla Vanoli Cremona

Va alla Carpegna Prosciutto Pesaro la sfida della Vitrifrigo Arena. I padroni di casa si impongono 93-87 sulla Vanoli Cremona. Non bastano ai biancoblu i 28 punti di capitan Poeta e il tentativo di recupero finale. Pesaro la vince grazie al parziale di 14-0 di fine terzo quarto che indirizza definitivamente la partita.

LA CRONACA – È Pesaro a partire meglio ma l’ingresso di Poeta sveglia la Vanoli. I suoi sette punti riportano l’incontro in equilibrio, la tripla di Kohs (17-20) costringe Banchi al time out. Un parziale aperto di 10-0 dei biancoblu chiude il quarto 19-30 con 12 punti di Poeta e 6 di Kohs. Pesaro prova a rientrare con Lamb e Moretti. Cremona riesce comunque a mantenere il vantaggio con Tinkle che risponde a Zanotti da tre. È ancora il lungo pesarese con altre due triple a costringere Galbiati a fermare il gioco sul 38-43. Il parziale è però tutto di Pesaro che con 13 punti filati ribalta il punteggio. All’intervallo lungo è 49-47. Alla tripla di Lamb in avvio di secondo tempo risponde Tinkle. È poi Spagnolo che con canestro e assist porta avanti Cremona (52-54) con Pesaro che chiama immediatamente time out. La Carpegna Prosciutto scappa di nuovo grazie a Jones e Zanotti (63-56) e Galbiati è costretto a fermare il gioco. Due triple di Lamb tengono però aperto un parziale di 14-0 per i padroni di casa che vanno alla penultima sirena sul punteggio di 70-61. L’ultimo quarto non cambia, per la Vanoli, le sorti della partita. I biancoblu provano a riavvicinarsi ma subito Pesaro riprende la corsa con un parziale di 7-0 grazie anche alle seconde opportunità concesse dalla difesa cremonese. Lamb e Larson poi la chiudono definitivamente nonostante l’ultimo tentativo di rientro dei biancoblu targato Poeta. Finisce 93-87.

I PROTAGONISTI – Cremona ha in Poeta il migliore in campo con 28 punti e 4 assist per 27 di valutazione. Tinkle ne segna 14 e Cournooh 11. Ci sono poi 8 punti, 7 rimbalzi e 3 stoppate per Dime. Pesaro manda cinque uomini in doppia cifra: Lamb 19, Sanford 18, Zanotti 15, Larson 13 e Moretti 11. Il migliore a rimbalzo è Jones con 10 di cui 6 offensivi.

IL DATO – Pesaro la vince tirando meglio da oltre l’arco (10/21, 47.6%) e a rimbalzo: 35-28 il computo finale con 11 rimbalzi offensivi per i padroni di casa. Cremona si ferma a 7/17 (41,2%) da tre e, a fronte di 14 palle perse per entrambe le squadre, ne recupera 4 in meno dei pesaresi.

IL MOMENTO CHIAVE – il parziale di 14-0 di fine terzo quarto indirizza l’incontro. Si passa infatti dal 56-56 del 25’ al 70-56 del 29’. Nonostante i tentativi della Vanoli, Pesaro non si guarda più indietro.

Foto: Ciamillo/Castoria

Torna su