Al termine di quaranta minuti ricchi di parziali e contro parziali, che hanno visto le due squadre dar vita a un incontro bello e intenso emotivamente, è la Vanoli a uscire vittoriosa dal Palaleonessa di Brescia sconfiggendo la Germani 85-89. Sempre di rincorsa i biancoblu che nei primi due quarti non riescono ad arginare l’attacco dei padroni di casa che si portano per la prima volta avanti di 18 punti (43-25). Ma Poeta e compagni sono bravi a rispettare le consegne in fase offensiva rientrando in partita sino al meno 5. Brescia però riparte e raggiunge nuovamente il massimo vantaggio di 18 punti (69-51) nel terzo quarto ma Cremona anche questa volta è brava a rientrare alzando nel contempo i giri in fase difensiva anche grazie alla zona. Il sorpasso arriva a due minuti dal termine con la tripla di Cournooh.

LA CRONACA – L’inizio vede le due squadre partire con cinque punti a testa per Crawford e Mian per il 9-7 interno. Sono gli attacchi che hanno sempre la meglio sulle difese e il diciassettesimo punto della Germani contro gli undici della Vanoli spinge coach Galbiati a chiedere il primo time out. E in uscita è subito tripla in punta di Hommes che accorcia il divario. Cinque punti di Kalinoski spingono però Brescia al +8 (24-16) che diventa +10 con i due di Ristic. La Germani scappa a +15 (33-18) ma la tripla di Cournooh regala un po’ di ossigeno alla Vanoli al 10’ (33-21). Alla ripresa del gioco Brescia, a differenza della Vanoli, ha sempre buon gioco in attacco e trova due triple di Bortolani che la spingono ancora più avanti sul 43-25 costringendo la Vanoli al secondo time out. Una tripla di Hommes ferma l’emorragia e questa volta è coach Buscaglia che ci vuole subito parlare sopra. Ma in uscita sono ancora tre punti per Cournooh per il 43-32 e altri due di Jarvis Williams oltre a due di Lee che tengono aperto il parziale di 11-0 Vanoli. I biancoblu arrivano a meno cinque (45-40) ma due triple di Brescia riportano la germani avanti di 11. Chery e TJ Williams si rispondono anch’essi da tre per il 54-44 che manda le squadre negli spogliatoi. Riparte bene Cremona che arriva a meno 6 ma due triple di Chery aiutano Brescia a mantenere e anzi ad aumentare il vantaggio. Coach Galbiati ferma il gioco sul nuovo +14 della Germani (63-49). Ma è Ristic che sotto canestro fa la differenza andando in doppia doppia già al 25’. Il parziale aperto di Brescia viene poi interrotto dalla tripla di Hommes che dà il la a un contro parziale di 11-0 per Cremona (69-62). I liberi di Sacchetti chiudono il quarto sul 71-62 interno. Il primo canestro degli ultimi 10 minuti è di Lee ma tre liberi di Sacchetti ristabiliscono le distanze (74-64). La tripla di TJ Williams riporta la Vanoli a meno 6 (76-70); risponde Crawford, ma subito c’è la tripla di Hommes per il 78-73. TJ Williams va poi per il meno tre e per il time out obbligato di coach Buscaglia. Ed è ancora il numero 3 Vanoli per il meno 1 dei suoi. Due liberi di Crawford riallontanano la Germani e chiudono il parziale di 7-0 di Cremona. La Vanoli pareggia a 81 sempre con TJ Williams e sorpassa con la tripla di Cournooh a due dal termine. Cremona mantiene i tre punti di vantaggio con i liberi del suo numero 25 a 18 secondi dal termine poi Chery sbaglia da tre a quattro secondi dal termine e i liberi finali di Hommes mettono in ghiaccio il risultato con la Vanoli che vince 85-89.

MVP – David Cournooh segna 19 punti e cattura 4 rimbalzi in 27 minuti di gioco per 20 di valutazione finale e un +10 di Plus/Minus. Sua la tripla del sorpasso a due minuti dal termine e suoi i tre liberi che mantengono Cremona in vantaggio negli ultimi secondi. Tutto questo oltre al solito grande contributo in fase difensiva.

I PROTAGONISTI – Per Cremona Hommes è ancora il miglior marcatore con 20 punti. In doppia cifra anche TJ Williams con 17 punti, oltre a 3 rimbalzi e 3 assist. Poeta è il migliore di Cremona nei passaggi a canestro con 6 mentre Marcus Lee è il miglior rimbalzista con 8. Brescia ha in Ristic il suo miglior giocatore. Il lungo serbo conclude una grande partita con 23 punti e 17 rimbalzi di cui 8 offensivi per 37 di valutazione finale. In doppia cifra anche Chery con 15 punti e Crawford e Kalinoski con 12 a testa con quest’ultimo che è anche il migliore dei suoi negli assist con 5.

IL DATO – Cremona subisce a rimbalzo (40-29), soprattutto a causa della presenza di Ristic nel pitturato, ma perde due palloni in meno di Brescia (12 a 14) a fronte dei 6 recuperati da entrambe le squadre. In attacco Cremona pareggia i punti da due tirando meno e meglio (54.5% contro il 39.1 di Brescia) e segna 12 triple contro le 10 di Brescia tirando 9 tiri in più da oltre l’arco (41.4% contro il 50.0% dei padroni di casa).

IL MOMENTO CHIAVE – In una partita di grandi parziali e contro parziali, quello decisivo lo piazza la Vanoli nell’ultimo quarto. Un 14-27 che ribalta completamente e definitivamente il vantaggio di 18 punti raggiunto per la seconda volta da Brescia a metà del terzo quarto. Da lì è Cremona che alza i giri in difesa e prende l’inerzia dell’incontro, prima accorciando per poi mettere la freccia a due minuti dal termine.

Foto: Morgano/DueEsseGroup