La Reyer Venezia passa al PalaRadi con il punteggio di 66-83, sconfiggendo una Vanoli Cremona brava a reagire alla partenza lanciata dei lagunari e a restare in partita sino a sei minuti dal termine (57-63). Qui gli ospiti allungano con un mini parziale di 6-0 firmato da Tonut e Daye. Cremona è ancora a meno 9 con la tripla di TJ Williams ma negli ultimi due minuti è solo Venezia e la forbice del punteggio si allarga definitivamente.

LA CRONACA – Parte forte la Reyer che piazza subito un parziale di 7-0 che costringe coach Galbiati al time out. Cremona trova i primi punti e riesce a rimanere a contatto sino al 7′ (8-13) quando Venezia produce un primo allungo sino alla doppia cifra di vantaggio (12-23). Due liberi di Palmi accorciano prima della sirena e lo stesso giocatore finlandese guida il parziale di 7-2 Vanoli che apre il secondo quarto per il 21-25. Gli ospiti però ritrovano la via del canestro con Mazzola e Fotu, Cremona resta a contatto con la schiacciata di Lee ma la tripla di Fotu riporta Venezia avanti di 10 (24-34). La Vanoli torna a meno cinque grazie al 2+1 di Jarvis Williams (31-36) ma Venezia scappa di nuovo a più 10 grazie alla tripla di Daye (31-41). Si va negli spogliatoi con TJ Williams e Poeta che riportano i biancoblu in linea di galleggiamento (37-45). La ripresa del gioco vede ancora Venezia giocare al gatto col topo. Gli ospiti si riportano infatti avanti sul punteggio di 37-47. Cremona reagisce e si rifà sotto grazie ai punti di TJ Williams sino ad arrivare in due occasioni al meno 6, prima sul 44-52 e poi sul 50-56. La Reyer è comunque sempre brava a riallungare e a non permettere ai biancoblu di impadronirsi dell’inerzia della partita. Al 30′ si arriva sul punteggio di 50-60. La Vanoli ci crede ancora e si riporta nuovamente a meno 6 (57-63). Venezia si riprende l’inerzia grazie al tecnico fischiato a Poeta e a un 6-0 di parziale. La tripla di TJ Williams regala l’ultima speranza ai suoi ma le energie non bastano più e gli ospiti allungano definitivamente nel punteggio sino al 66-83 finale.

I PROTAGONISTI – Per Cremona ci sono 19 punti di TJ Williams con 3 rimbalzi e 1 assist. In doppia cifra anche Palmi con 10 (3/4 da tre) e Hommes con 15. Il miglior rimbalzista è Jarvis Williams con 10, sua anche la miglior valutazione Vanoli con 15. Per Venezia ci sono cinque uomini in doppia cifra. Chappell è il migliore con 15, con 6 rimbalzi e 4 assist per 20 di valutazione finale. Tonut e Watt ne segnano 14, Daye 12 e Fotu 11.

IL DATO – Cremona resta in partita con l’energia che le portano i tanti rimbalzi offensivi (17 sui 39 totali). Le seconde opportunità le regalano infatti 13 punti anche se la percentuale non la premia (45,7%, 21/46). I tanti errori da oltre l’arco (4/22), indotti anche dall’ottima difesa veneziana, non aiutano poi la Vanoli ad aprire il campo. In questo fondamentale la Reyer tira invece con il 39,3% mettendo ben 11 triple su 28 tentativi a cui va ad aggiungere il 63,3% (19/30) da due punti.

IL MOMENTO CHIAVE – Venezia prende il controllo della partita sin dal primo quarto. La Vanoli è brava a reagire a più riprese e a restare a lungo in partita. Nel quarto periodo il fallo tecnico fischiato a Poeta sul 57-63 e il successivo 6-0 di parziale ospite chiudono definitivamente i giochi.