La Vanoli Cremona cede in casa 86-93 alla capolista Olimpia Milano. La vince il talento delle scarpette rosse, la vincono le giocate di Melli e Rodriguez ma sono da applausi, per il ritrovato pubblico di Cremona, anche la voglia e l’energia messe in campo dai ragazzi di coach Galbiati che, sotto di sedici punti al 30’, rientrano prepotentemente in partita arrivando ad avere il tiro del sorpasso a due minuti dal termine.

LA CRONACA – E’ Milano a partire meglio trovando con continuità il gioco interno dei suoi lunghi. Cremona si affida ad Harris e Spagnolo per rientrare (7-8). Gli ospiti mantengono tre possessi di vantaggio (11-19) ma la Vanoli reagisce prontamente riportandosi sotto con Poeta, Pecchia e Harris (17-19). Al decimo è 20-24 Milano. Nel secondo quarto è invece Cremona a partire meglio e a portarsi avanti con il libero di McNeace (25-24). La partita procede punto a punto con Spagnolo che risponde a Melli da tre punti. L’Olimpia prova a staccarsi di qualche punto a due dall’intervallo (39-43) ma Sanogo e Cournooh ricuciono confermando l’equilibrio al ventesimo (45-45). Il terzo quarto è tutto di marca milanese. Il parziale di 9-2 nei primo quattro minuti è importante e costringe Cremona alla rincorsa. Ci provano McNeace con sei punti e Miller con una tripla a riavvicinare i biancoblu. Ma Milano prima con Rodriguez e Hall e poi con Mitoglu va al suo massimo vantaggio proprio sulla penultima sirena (57-63). L’orgoglio di Cremona esce fuori nell’ultimo parziale. Poeta e compagni aggiustano la difesa e trovano il canestro con continuità in attacco rosicchiando punto su punto al vantaggio milanese. Le triple di Harris e Miller riavvicinano la Vanoli (76-80) al 35’. Melli con il tiro da oltre l’arco riallontana l’Olimpia ma Cournooh e la tripla di Harris portano la Vanoli a un solo punto di distacco (84-85). Il tiro del sorpasso di Miller sbatte sul ferro, dall’altra parte la chiudono il due più uno di Melli e la tripla di Rodriguez. Finisce 86-93.

I PROTAGONISTI – Cremona ha in Harris il suo miglior marcatore con 21 punti oltre a 3 rimbalzi e 4 assist. Miller lo segue con 18 (4/7 da tre) e la miglior valutazione Vanoli con 16. In doppia cifra anche McNeace e Cournooh con 11. Per il centro anche 6 rimbalzi. Il migliore negli assist è Poeta con 7. Milano ha in Melli il migliore con 20 punti e 25 di valutazione. Rodriguez segna 17 punti con 6 rimbalzi e 7 assist. Hall ne mette 15, Mitoglou 14 e Tarczewski 11.

IL DATO – Milano tira meglio dal campo (23/38 da due contro il 23/43 di Cremona, e 10/23 da tre con la Vanoli che scrive 7/20) e ai liberi (17/19 contro 19/25). Cremona vince di uno a rimbalzo (32-31) e di due negli assist (21-19). IL saldo palle perse/palle recuperate è leggermente favorevole alla Vanoli (12/5 contro 13/5).

IL MOMENTO CHIAVE – Dopo un primo tempo sul filo dell’equilibrio, il terzo quarto sembra indirizzare l’incontro definitivamente dalla parte di Milano. Cremona è però brava a reagire e a riportarsi in partita. Miller sbaglia dall’angolo il tiro del possibile sorpasso, Melli e Rodriguez la chiudono con freddezza.