PAVIA: Rochlitzer M. 10, Costa 6, Pallaroni 6, Visigalli 9, Barberio 14, Morosin, Caciolli 4, La Marca 3, Savini 19
All. Rochlitzer Marcello

CREMONA: Pagliari 2, Perini 11, Lazzari 7, Bosini 9, Mattarozzi 11, Morello 7, Maresca 11, Pedretti, Boccasavia 18
All. Manini

Parziali: 11 – 20; 33 – 34; 54 – 51.
Arbitri: Magnani e Barbazza

PAVIA – Una Vanoli a ranghi ridotti torna da Pavia con una bella vittoria in trasferta, ed un ottima reazione alla netta sconfitta della giornata precedente. L’avvio della gara è da subito favorevole ai biancoblu che, dopo i primi possessi di assestamento, trovano ottimamente ritmo a metà campo e concentrazione in difesa, dove l’aggressività sugli esterni frutta da subito alcuni palloni recuperati. Pavia si riscuote, e nel secondo periodo confeziona una rimonta che la porterà ad avere un solo punto di svantaggio alla sirena di metà gara: in questi 10′ di gioco, la Vanoli perde lucidità in attacco e in difesa, commettendo errori spesso banali che l’Accademia è pronta sfruttare (insieme ad una ritrovata vena nel tiro da fuori) per ricucire il gap. Al rientro dagli spogliatoi l’inerzia continua ad essere per i padroni di casa che continuano a mettere in difficoltà i cremonesi sotto i tabelloni, riuscendo anche a mettere la testa avanti in chiusura di terzo periodo (54 – 51). La Vanoli è brava a non cedere al buon momento di Pavia ed, una volta in campo, torna a chiudere l’area agli avversari, garantendosi molti più possessi e anche qualche occasione di attacco in campo aperto. Le due triple in fila di Perini e la freddezza dalla lunetta di Boccasavia spengono ogni velleità di rimonta pavese, e garantiscono il referto rosa alla Vanoli.