1199Acqua Vitasnella Cantù – Vanoli Cremona 82-71

La Vanoli giocherà domani alle 16.30 nella gara per il 3° dopo essere uscita sconfitta contro l’Acqua Vitasnella Cantù in una partita in cui l’intraprendenza di Hayes non è bastata a compensare l’imprecisione al tiro. Cremona ha mostrato qualche difficoltà nel contenere l’uno-contro-uno degli avversari e la fisicità di Williams ed è stata limitata da una situazione falli che si è fatta presto gravosa. Nonostante le criticità, Coach Pancotto ha avuto buone risposte dall’atteggiamento sempre battagliero della squadra, che ha costantemente cercato di rintuzzare i break brianzoli ed ha trovato prestazioni confortanti da Mian e Campani (doppia doppia) e soprattutto intravede già nitidamente le potenzialità che può esprimere il roster una volta rodata la leadership di Luca Vitali alla sua prima in preseason.

Vanoli Basket Cremona: Vitali, Hayes, Bell, Clark, Campani

Acqua Vitasnella Cantù: Hollis, Gentile, Abass, Johnson Odom, Mbodj

1° quarto 

Acqua Vitasnella Cantù – Vanoli Cremona 15-12

Mani fredde nei primi due minuti di gara e manovre forzatamente farraginose per entrambe le squadra alla ricerca dei meccanismi acquisiti durante la preparazione. Cremona prova a correre quando può trovando un Hayes molto intraprendente mentre Cantù si appoggia in area a Eric Williams e a Stefano gentile.

Bell 1, Clark 4, Hayes 7

2° quarto

Acqua Vitasnella Cantù – Vanoli Cremona 38-32

Cantù ricomincia da Williams che domina con i primi 6 punti brianzoli nel quarto mentre Cremona si affida alla buona vena di Hayes dovendo rinunciare a Clark, già con 3 falli personali. Nel finale Cantù costruisce un vantaggio di 8 punti grazie ad un Hollis che trova 2 canestri di classe in fila mentre la Vanoli cerca e trova un Campani molto positivo quando innescato prima da Mei poi da Vitali, perfetto dalla lunetta con 6/6.

Hayes 14, Bell 3, Campani 4, Vitali 6, Poscic 1

 

 

3° quarto

Acqua Vitasnella Cantù – Vanoli Cremona 62-55

Clark, Vitali, Hayes, Campani, Mian

Williams, Gentile, Hollis, Jones, Odom

Parziale di 7-0 per Cantù con 5 punti di Hollis e i brianzoli si spingono sul massimo vantaggio sul 48-39. Odom trova la linea di fondo dopo due liberi di Hayes. Cremona si rifa sotto sul 51-48 dopo un parziale subito di 6-0 grazie alla tripla di Mian, ma un 8-0 parziale di Cantù firmato Gentile, Hollis, Mbodj e Buva costringe al timeout per Coach Pancotto. Ultimi minuti con Poscic e Campani contemporaneamente in campo ma ci pensa Mian con una tripla dall’angolo a riavvicinare la Vanoli a -7.

12054° quarto

Stesso quintetto che ha concluso la terza frazione in campo per Coach Pancotto. Hollis si mostra ancora caldo in attacco mentre Cremona cerca di colmare il distacco di 10 punti innescando Campani in area e affidandosi all’intraprendenza di Hayes. Odom e Buva in lunetta tengono la Vanoli a distanza. Mian prova a ridare speranza alla Vanoli trovando un’altra tripla dall’angolo ma Cantù gestisce gli ultimi possessi fino all’82-71 finale.

Vanoli Basket Cremona: Luca Vitali 8, Jazz Ferguson, Nicola Mei 3, Kenny Hayes 23, Fabio Mian 11, James Bell 3, Luca Campani 11, Cameron Clark 8, Matija Poščić 5

2pt: 15/43 (35%); 3pt: 7/25 (28%); Ft 21/25 (84%)

Rimbalzi [38]: Campani 10, Vitali 6, Clark e Poscic 5. Ast [12]: Vitali 6.

Acuqua Vitasnella Cantù: Awudu Abass 5, Stefano Gentile 14, Darius Johnson- Odom 12, Damian Hollis 13, DeQuan Jones 10, Ivan Buva 9, EricWilliams 12, Cheikh Mbodj 6, Giacomo Maspero

2pt: 25/43 (58%); 3pt: 4/15 (27%); Ft: 19/28 (68%).

Rimbalzi [43]: Gentile 8, Odom, Mbodj, Williams 6. Ast [7]: Gentile 3.

Le dichiarazioni di Coach Pancotto dopo la partita: “Buon atteggiamento complessivo, dentro una partita in cui Cantù è stata brava a speculare suoi break ma a cui abbiamo cercato di rispondere sia in chiave offensiva che difensiva. Siamo stati imprecisi nel tiro, sia da 2 che da 3, e questo ha condizionato il risultato. Mentre nonostante la percentuale da 2 di Cantù ho visto un atteggiamento difensivo che sta crescendo. Ho visto partecipazione e sacrificio che ci aiuteranno a crescere. Errori sì, sconfitta, sì, ma anche una squadra che vuole lottare. Esperienza da trovare e capacità di adattamento. Sto costruendo una squadra e posso dire che dopo 7 giorni di ritiro siamo stati capaci di stare dentro la partita sempre. Mian e Bell hanno fatto passi avanti notevoli, Cameron ha fatto 4 falli troppo presto ma senza piangerci addosso abbiamo lottato con quello che avevamo. Era anche la prima di Luca con la squadra in mano e quindi attendiamo che assuma anche quel ruolo psicologico che gli appartiene in questa squadra“.

Le dichiarazioni di Coach Sacripanti (Acqua Vitasnella Cantù): “Abbiamo giocato una buona partita. Mi pare di poter dire che siamo stati sostanzialmente sempre in controllo. Certo abbiamo dimostrato in alcune situazioni di essere un po’ indietro nell’esecuzione dei giochi, in pratica perché non ce li ricordavamo. Ma queste sono cose che succedono a questo punto della stagione, questi incontri servono anche a questo. La nota negativa della giornata è stato l’infortunio di Abass Awudu, che ha sentito un dolore agli adduttori e potrebbe non essere in campo domani per la finale.