Un secondo tempo di grande cuore e volontà non basta alla Vanoli: i biancoblu rimontano dal -18 dell’intervallo (48-30) con la grinta degli italiani (46 punti su 82 si squadra e 105 minuti in campo), ma nell’overtime devono cedere a testa alta alla Fiat Torino dell’ex Deron Washington, presa per mano da Poeta e Wright nel momento chiave. Elston Turner, l’eroe di tanti finali nella scorsa stagione, stavolta sbaglia due volte il tiro del possibile pareggio nel prolungamento.

I PROTAGONISTI – Alla Vanoli non basta la partita da career high per punti segnati di Paul Biligha, 21 con 7/10 da due, 7 rimbalzi e 7 falli subiti (25 di valutazione). Torino è guidata dalla doppia doppia di D.J. White (19 punti e 11 rimbalzi) e dai 32 punti con 11 assist combinati dalla coppia di registi Wright-Poeta.

IL DATO – Torino è più cinica nelle piccole cose: i piemontesi segnano 21 dei 22 tiri liberi a favore (6/6 nell’overtime), stoppano 7 conclusioni della Vanoli e ricavano 17 punti da seconde opportunità con 9 rimbalzi offensivi (Cremona 8 punti con 11 rimbalzi offensivi).

IL MOMENTO CHIAVE – Dopo la rimonta Cremona sorpassa tre volte nel secondo tempo, e Torino replica immediatamente: con un gioco da 3 punti di Poeta, con una tripla di Wright e infine con il 6-0 (dal 77-79 all’83-79) che incanala il match su binari della squadra di Vitucci.

Ufficio stampa
Vanoli Basket