Quintetti:

Acea Roma: Triche, Gibson, Morgan, Jones,  Ejim

Vanoli Cremona: Vitali, Hayes, Bell, Campani, Cusin

1^ quarto

Partenza contratta di Cremona che non segna per i primi 3 minuti, nei quali invece Roma colleziona 7 punti. Sblocca i biancoblu Marco Cusin mettendo la schiacciata su assistenza di Vitali e il libero seguente. Campani appoggia bene il quinto punto cremonese e a metà quarto il gabellino dice 7-5 per i capitolini.

Un paio di rimbalzi concessi in attacco e una persa inducono Pancotto a chiamare timeout sulla 11-5 con 4:21 da giocare nella prima frazione.

Dalmonte alza la difesa e ci vuole tutta la visone di Vitali per trovare Campani per il morbido appoggio. Pancotto inserisce Ferguson e Mian ma è Ejim a fissare il +11 virtussino dalla distanza con 45″ da giocare nel primo quarto. Hayes trova dal palleggio la tripla che tiene Cremona attaccata sul 18-10 di fine quarto.

2^ quarto

Jazz ci mette subito la solita tripla a cavallo tra i primi due quarti e Cremona torna a -5. Hayes batte splendidamente D’Ercole in avvitamento prima di lasciare il posto al Capitano che trova subito i suoi primi 2 punti. Stipcevic ricaccia indietro la Vanoli dagli 8 metri. Bell si iscrive a referto dalla distanza ma è ancora Jones che scava 11 punti di divario tra le squadre. Ci pensa il solito Hayes a inventare dal palleggio dopo il pick-and-roll laterale con Cusin. Capitale long two di Ferguson dopo un’ottima difesa romana. Cusin si fa valere a rimbalzo caricando di un fallo in attacco Morgan. Vitali, Cusin e Gazzotti cercano volitivamente il rimbalzo d’attacco all’ultimo giro d’orologio e lo sforzo frutta due tiri per Vitali. Il quarto si chiude con la spettacolare schiacciata in put-back di Triche per il 39-27 alla sirena.

MNG_7014 copia3^ quarto

Canestri inviolati fino allo splendido terzo tempo con cui Bell batte Jones  per il -10. Un attacco meno fluido rispetto alle ultime uscite consente a Roma una fuga sul +14, ma è soprattutto sottocanestro dove pesa maggiormente l’assenza di Clark(28-15 i rimbalzi totali).

La Vanoli si rianima sulla stoppata di Cusin che innesca il contropiede di Mian che trova anche il fallo: 44-32 con 4 minuti da giocare nel quarto. La difesa alta voluta da Pancotto costringe Roma all’infrazione di 8 secondi. Tre rimbalzi consecutivi in attacco portano al fallo di Jones su Bell che manda Roma in bonus con 2 minuti e mezzo da giocare. La zona di Pancotto manda in confusione De Zeeuw, ma non gibson che trova la tripla da lontanissimo e così Roma scappa sul +13. Bell si fa intraprendente dalla linea di fondo mentre ferguson dalla lunetta riporta il divario sotto la doppia cifra: 47-39 con 24″ da giocare.

4^ quarto

Ottima iniziativa di Ferguson ad inizio frazione imitata da Mian poco dopo. Roma approfitta di un paio di palle perse cremonesi e si riporta sul + 8. Tripla sulla sirena dei 24″ di Bell che migliora il 3/18 cremonese da oltre l’arco. Sull’azione successiva lo stesso Bell commette fallo e si vede fischiare anche il tecnico che lo estromette dalla partita. Roma intanto, sospinta da Triche e Jones, è volata a +12 quando mancano 4:22″. Roma gestisce gli ultimi due minuti senza sussulti arrivando sul +16. Cremona ricuce fino al -13 finale: 63-50.