La Vanoli vince la sua prima partita di campionato battendo 94-78 la Fortitudo Kigili Bologna al PalaRadi.

La Vanoli Cremona coglie la sua prima vittoria in campionato battendo 94-78 al PalaRadi la Fortitudo Kigili Bologna. Finalmente davanti al proprio pubblico, i biancoblu, privi di Malcolm Miller volato negli States per la nascita della prima figlia, mettono in campo grande energia in difesa, si cercano con continuità in attacco, come chiesto da coach Galbiati in settimana, e portano a casa una vittoria importante.

LA CRONACA – In questa seconda partita, a differenza di Venezia, il 5-0 al pronti-via è tutto della Vanoli con Sanogo e Tinkle. La reazione ospite non si fa attendere ma dopo il 7-7 di Aradori la Vanoli riallunga con un parziale di 15-2 propiziato anche dall\’ingresso di Poeta, Pecchia e del debuttante McNeace. Il quarto si chiude così con la Vanoli avanti 24-11 con i due punti di Harris prima della sirena. Nel secondo periodo Cremona allunga sino al +15 grazie al gioco da quattro di Poeta per poi subire il rientro della Fortitudo che grazie a due triple di Procida prova a riavvicinarsi (34-25). Cremona risponde ma gli ospiti trovano i 7 punti di Richardson per il 38-32. McNeace e Aradori dalla lunetta fissano il punteggio sul 40-34 all\’intervallo lungo. Il terzo quarto va via sulla falsariga del secondo. Cremona scappa ancora in doppia cifra di vantaggio (44-34) e Bologna risponde riavvicinandosi a meno 4 (49-45) grazie ai due punti di Benzing al 33\’. La tripla di Tinkle è provvidenziale per la Vanoli per mantenere tre possessi di vantaggio. E\’ poi Radic con quattro punti a rimandare la Vanoli avanti di 11 (58-47). La Fortitudo ci prova con Baldasso da tre punti ma è Pecchia, dall\’altra parte, a rispondere con la stessa moneta. Si arriva così alla penultima sirena sul 67-58. I primi tre minuti dell\’ultimo quarto sono decisivi ai fini del risultato. La Vanoli infatti riesce a difendere molto bene, a recuperare palloni e a partire in velocità con Pecchia e Harris. La tripla di Spagnolo porta avanti i biancoblu 75-58, la schiacciata in contropiede di uno scatenato Cournooh regala il massimo vantaggio ai suoi (77-58) e costringe coach Martino al time out al 33\’. I primi punti ospiti vengono da una tripla di Baldasso ma la Vanoli è in controllo e mantiene il vantaggio sino al termine. Finisce con il canestro di Pecchia che fissa il risultato sul 94-78.

MVP – David Cournooh è il migliore in campo con una prova da 18 punti in 28 minuti con 8/10 da due e 2/3 ai liberi, oltre a 4 falli subiti, 5 rimbalzi e 4 assist per 20 di valutazione finale.

I PROTAGONISTI – Per Cremona ci sono anche i 12 punti di Tinkle, i 13 di Harris e gli 11 con 8 rimbalzi di Pecchia. McNeace, alla sua prima in maglia Vanoli, produce 10 punti con 5/5 al tiro e 7 rimbalzi, di cui 4 offensivi, in 14 minuti in campo. Per Spagnolo sono 9 punti e 5 assist, per Poeta gli assist sono 6. Bologna ha nell\’ex Richardson e in Aradori i migliori marcatori con 13. In doppia cifra vanno anche Benzing e Ashley con 12, per quest\’ultimo anche 11 rimbalzi, e Procida con 10.

IL DATO – L\’intensità e il ritmo di Cremona fanno la differenza in campo. Sono 8 le palle recuperate dai biancoblu a fronte delle sole 12 perse, mentre Bologna nel recupera 7 ma ne perde 17. La Vanoli mette insieme 21 assist passandosi bene la palla e trovando buone conclusioni. La Fortitudo si ferma a 9. I biancoblu tirano di più e meglio sia da due (61.1%, 33/54 contro il 51.1%, 20/37) che da tre (35.0%, 7/20 contro il 30.0%, 6/20).

IL MOMENTO CHIAVE –  Il primo quarto è di fatto decisivo nell\’indirizzare la partita con il parziale Vanoli di 15-2 che scava il primo solco. I primi tre minuti del quarto periodo la chiudono però definitivamente grazie al 10-0 di Cournooh e compagni.

 

Foto: Checchi

Torna su