Un inizio di terzo quarto fatale condanna la Vanoli alla sconfitta con la fortissima Reggio Emilia al termine di una partita comunque ben giocata che ha visto gli ospiti prendere il controllo dopo i primi due quarti equilibrati.
Periodo iniziale spettacolare e scoppiettante: al primo break dei reggiani risponde subito la Vanoli guidata dal brio di Bandera e da un paio di pregevoli giocate di Baggi. La partita procede a strappi con i padroni di casa bravi a rintuzzare ogni tentativo di fuga dei biancorossi che mostrano giocate di altissima qualità unite ad un livello di fisicità strabordante in difesa. Cremona resta in partita grazie a un ottimo gioco corale e rispettando il piano partita: attaccare continuamente l’area con penetrazioni e tagli senza palla. L’inizio di terzo quarto è però fatale ai cremonesi. Tre palle perse inaugurano la ripresa e portano in dote alla Grissin Bon un letale 8-0 che Cremona non riuscirà più a recuperare. La partita rimane comunque godibile e spettacolare con entrambe le squadre a loro agio a giocare a ritmi alti. La vittoria però la porta a casa meritatamente Reggio Emilia che dimostra ancora una volta perché è una delle candidate alla vittoria dello scudetto. I ragazzi di coach Baiardo sono ora attesi da tre impegni consecutivi in C Gold, a cavallo tra il 2018 e il 2019, prima della ripresa del campionato Under18 il 7 Gennaio, a Cantù.

VANOLI YOUNG 68
GRISSIN BON REGGIO EMILIA 88
Vanoli Young: Bandera 11, Spoldi, Trunic 12, Garini, Strautmanis 14, Feraboli 7, Cavagnini, Bonazzoli 10, Penna, Baggi 10, Chiozza 4, Bertoglio. All. Baiardo.
Reggio Emilia: Soviero 6, Giannini, Diouf 17, Maddaloni 4, Bertolini 4, Pellicciari 9, Castagnetti, Besozzi 4, Sow, Zampogna 11, Cipolla 14, Dell’Osto 19. All. Menozzi.
Arbitri: Martinelli e Rossini.
Parziali: 15-22; 35-44; 55-74.