La Vanoli Basket Cremona comunica di aver raggiunto un accordo per la stagione 2016/2017 con l’ala forte TaShawn Marquez Thomas, 203 centimetri per 98 kg, classe 1993.

Nato il 27 febbraio 1993 a Las Vegas, ma cresciuto a Killeen, Texas, Thomas ha chiuso il liceo portando Killeen High School a due titoli del distretto consecutivi, venendo nominato Mvp del District 8-4A con una stagione da 21 punti, 13 rimbalzi nel suo anno da senior. Reclutato da Houston University, con i Cougars è stato subito inserito nel 1° quintetto di freshman della Conference USA viaggiando a 10.7 punti e 8.2 rimbalzi di media. Da sophmore è entrato nel quintetto ideale e nel 1° quintetto difensivo della Conference USA segnando 16.9 punti e 9.8 rimbalzi, da junior ha viaggiato a 15.4 punti e 8.1 rimbalzi nella più competitiva American Athletic Conference, venendo selezionato nel 2° quintetto ideale. Il 27 febbraio del 2014, nel giorno del suo 21° compleanno, è diventato il 7° giocatore di sempre dei Cougars a tagliare il traguardo dei 1300 punti e 800 rimbalzi, in un ristretto circolo che comprende Hakeem Olajuwon, Clyde Drexler e Elvin Hayes. Trasferitosi a Oklahoma University per il suo ultimo anno collegiale, sostituendo l’ex Vanoli Cameron Clark, ha segnato 11.6 punti e 6.5 con 1.5 stoppate e il 51.9% dal campo, miglior percentuale della Big 12, che lo ha inserito nel 3° quintetto ideale e lo ha eletto “Newcomer of ther Year”, ed ha portato i Sooners fino alle Sweet Sixteen del torneo NCAA. Nell’estate 2015 ha partecipato alla Orlando Pro Summer League con i Magic, prima di iniziare la sua carriera professionistica in Germania, al Mittledeutscher (MBC), la stessa squadra dove ha iniziato la stagione Nikola Dragovic e dove l’ha conclusa James Southerland. Ha viaggiato a 12.8 punti, 7.2 rimbalzi (2° per media a partita in Bundesliga), 2.3 assist e 1.7 stoppate di media, con il 60.5% da due e il 30.3% da tre, facendo segnare dei season high di 22 punti (3 volte, contro Wurzburg, Goettingen e Ulm), 16 rimbalzi (contro Goettingen) e 38 di valutazione (contro Goettingen).

ANDREA CONTI – “TaShawn è un giocatore giovane ma che ha fatto molto bene al suo primo anno in Europa in un ottimo campionato come quello tedesco. Può ricoprire i due ruoli di lungo, e pensiamo che sia l’innesto giusto per le caratteristiche del nostro roster, e riteniamo che la Vanoli possa essere per lui, come lo è stato per altri, il giusto trampolino di lancio per la sua carriera”.

PAOLO LEPORE – “Con coach Pancotto cercavamo un giocatore duttile che potesse occupare i due ruoli di 4 e 5. TaShawn ci è sembrato da subito il giocatore ideale per dare una mano a Biligha sotto le plance, vista la sua ottima capacità di andare a rimbalzo unita ad un tiro affidabile sugli scarichi. Ed ha accettato subito la sfida di un campionato difficile come quello italiano dimostrando di voler crescere come giocatore”.

Ufficio stampa
Vanoli Basket