Prende vita la “Vanoli School Cup”, il primo torneo scolastico organizzato dalla Vanoli Basket Cremona riservato alle scuole secondarie della città di Cremona: un’iniziativa fortemente voluta dalla società per entrare sempre più in contatto diretto e in modo agonistico nel tessuto scolastico cremonese, in particolar modo rivolto agli istituti secondari di primo grado. Come unica realtà di Serie A del territorio cittadino, la società biancoblu vuole promuovere un’iniziativa che coniughi l’attività sportiva con il mondo della scuola, con un occhio di attenzione alla valorizzazione dei giovani e dell’aggregazione.

Realizzato e ideato grazie alla collaborazione del professor Giovanni Radi, presidente del Panathlon Club Cremona, e del prof. Gianpaolo Pedrini, referente per l’educazione fisica dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona, il torneo si svolgerà in quattro giornate (gironi eliminatori, semifinale e finale) nei mesi di marzo e aprile e vedrà la partecipazione di sei istituti secondari del territorio: Beata Vergine, Antonio Campi, Virgilio, M. G. Vida, Anna Frank e Giovan Battista Puerari di Sospiro.

Nella fase di avvicinamento alla “Vanoli School Cup”, nell’ultima settimana la Vanoli Basket ha già fatto visita a tre delle scuole che saranno impegnate nel torneo: il general manager Andrea Conti, il responsabile del settore giovanile Marco Malavasi e la responsabile dei progetti scuola Grazia Piccinelli, hanno infatti accompagnato Raphael Gaspardo e TaShawn Thomas all’Istituto Giovan Battista Puerari di Sospiro e Pieve San Giacomo, il capitano Fabio Mian e Matt Carlino alla Beata Vergine e Paul Harris e Jakub Wojciechowski alla Virgilio. Un momento in cui i giocatori biancoblu con grande disponibilità hanno risposto alle curiosità degli studenti sulla vita da atleta, giocando con loro sul campo e omaggiandoli con diversi gadget targati Vanoli.

Ufficio stampa
Vanoli Basket