Nazionalità
ita Italia
Posizione
Ala
Height
201
Squadra corrente
Vanoli Cremona
Season: Media Gallery
“DALLA STELLA AZZURRA ALL'AZZURRO, LA SUA È UNA PARABOLA CHE MI FA DIRE CHE A 27 ANNI GIAMPAOLO RICCI È L'EMBLEMA DEL SACRIFICIO, CHE TI PERMETTE DI ARRIVARE FIN DOVE SI SOGNA DA BAMBINO”
Edi Dembinski, giornalista Raisport, a Overtime del 24/10/2018

BIO
Nato il 27 settembre 1991 a Roma, Giampaolo Ricci ha origini teatine ed è figlio di cestisti. Il padre Francesco, ex sindaco di Chieti, ha infatti giocato in serie C mentre la madre Marisa è stata giocatrice di buon livello in serie A. Anche lo zio Bruno e il fratello Pierbruno hanno giocato a pallacanestro mentre la sorella Maria Irene è la sola della famiglia ad aver tradito il basket per la pallavolo. “Pippo”, soprannome che deriva dal suo personaggio preferito dei cartoni animati, inizialmente si era dedicato al calcio, come difensore centrale, ma poi l’amore per la pallacanestro ha avuto il sopravvento. Iscritto all’Università di Bologna, gli mancano sei esami alla Laurea in matematica e nell’estate 2017 ha vinto il campionato d’Europa di basket delle Università con la maglia del Cus, traguardo mai raggiunto da nessuna università italiana a livello europeo.

LE GIOVANILI
Cresciuto inizialmente nelle giovanili dell’Audax Chieti e successivamente della Pallacanestro Chieti, a 16 anni si trasferisce a Roma, alla Stella Azzurra, con cui arriva per due anni alle Finali Nazionali del campionato Under 19. Con la squadra romana fa anche il suo esordio in serie B nella stagione 2009/2010 segnando al suo primo anno 8.0 punti e catturando 4.7 rimbalzi di media in 30 partite. La seconda stagione nel campionato cadetto migliora ulteriormente le sue cifre con 12.0 punti, 8.1 rimbalzi e 2.5 assist per gara.

LA GAVETTA IN A2
Le buone stagioni disputate gli valgono la chiamata dell’UCC Assigeco Casalpusterlengo in DNA nella stagione 2011/2012. Qui resta quattro stagioni: in quintetto e protagonista fin da subito con una stagione da 7.2 punti e 7.1 rimbalzi di media a gara, viaggia a 9.9 punti e 8.3 rimbalzi e raggiunge la semifinale dei playoff promozione mentre nel 2014 la stagione si ferma solo nella finale promozione di A2 Silver persa contro Mantova. Le sue cifre però migliorano costantemente arrivando a 10.7 punti e 5.6 rimbalzi a gara, che gli valgono l’Oscar Giba come Giocatore più migliorato della Divisione Nazionale A Silver. Nell’ultima stagione a Codogno si conferma definitivamente come una delle migliori power forward del campionato (10.4 punti e 5.3 rimbalzi) guadagnandosi la chiamata all’All Star Game di LNP. Dopo una stagione a Verona (6.0 punti e 3.8 rimbalzi), si trasferisce nel 2016/2017 a Tortona con la Orsi Derthona Basket. La sua stagione in Piemonte è super con 9.5 punti, 6.2 rimbalzi e 1.7 assist di media nelle 38 partite disputate sino all’eliminazione da parte di Trieste nei quarti di finale playoff.

LA SERIE A E LA NAZIONALE
Arriva alla Vanoli Cremona nell’estate 2017 e dimostra di poter essere protagonista anche al piano superiore con 4.5 punti e 2.9 rimbalzi di media al suo primo anno in Serie A, arrivando con la Vanoli a disputare le Final Eight di Coppa Italia e i playoff scudetto. Quest’anno, nelle prime 4 gare, ha fatto ancora meglio viaggiando a 16 punti e 4.5 rimbalzi in 20 minuti di utilizzo medio. Dopo l’esordio azzurro nella rappresentativa Under 20 nel 2011, nella passata stagione viene inserito da Meo Sacchetti nel listone dei 24 giocatori della lista FIBA per le Qualificazioni a FIBA World CUP 2019. Nell’estate 2018 ha disputato le qualificazioni FIBA Europe Cup con la Nazionale 3X3 e ha fatto parte, come capitano, della Nazionale Sperimentale.