Nazionalità
ssd Sudan del Sud
Posizione
Centro
Height
208
Squadra corrente
Vanoli Cremona
Season: Media Gallery
“E' UN GRANDE COMPAGNO DI SQUADRA. UNO CHE TIENE SU DI MORALE IL GRUPPO. HA UNA GRANDE PERSONALITA', E' UN ECCELLENTE UOMO SPOGLIATOIO. E PUO' DIFENDERE, STOPPARE E PRENDERE RIMBALZI”
Rick Pitino, ex coach di Louisville University

BIO
Nato l’8 ottobre del 1992 a Juba, in quello che attualmente è il Sud-Sudan, Mathiang ha doppio passaporto sud-sudanese e australiano: all’età di 5 anni, infatti, si è spostato in Egitto con la madre Grace e cinque fratelli per fuggire dalla guerra civile, prima di sistemarsi in Australia, a Sidney e poi a Melbourne. Il padre Alfret è rimasto in Sudan e Mangok l’ha rivisto solamente la scorsa estate.

HIGH SCHOOL
Fino all’età di 16 anni, Mango ha giocato ad Australian Rules Football per l’Emmanuel College nel sobborgo di Melbourne di Altona North. Già alto 198 cm, inizia a giocare a basket, lo sport che lo porterà negli Stati Uniti. Si trasferisce infatti insieme all’amico Ran Tut alla Brehm Preparatory School di Carbondale, Illinois, per poi passare alla IMG Academy di Brandenton, Florida, dove nel suo anno da senior ha fatto registrare 14 punti, 10 rimbalzi e 4 stoppate di media, aiutando la squadra a chiudere con un record di 28 vinte e 2 perse, diventando uno degli 11 giocatori di quella squadra a guadagnarsi una borsa di studio e attirando le attenzioni di diversi college.

LOUISVILLE
Kansas State, Georgia, Mississippi State, Auburn, Central Michigan: sono le università che lo vorrebbero con la loro maglia. A vincere il corteggiamento è stato però coach Rick Pitino per Louisville University, dove nel 2012/2013, pur non potendo giocare a termini di regolamento riguardanti i giocatori internazionali, ha fatto parte della squadra dei Wildcats laureatasi campione NCAA. Cresciuto di stagione in stagione fino a segnare 7.8 punti di media con 6.0 rimbalzi e 1.1 stoppate in 33 partite da titolare da senior nella stagione 2016/2017.

NBA
Non scelto al draft NBA, la sua chance se l’è guadagnata alla NBA Summer League di Orlando, in cui ha convinto gli Charlotte Hornets a firmarlo con un two-way contract. Dopo il debutto da pro il 25 ottobre del 2017 contro i Denver Nuggets e 4 partite a 2.0 punti e 2.5 rimbalzi di media, ha proseguito la sua stagione nell’affiliata di G-League, i Greensboro Swarm, viaggiando a 10.8 punti, 9.2 rimbalzi e 1.4 stoppate di media in 43 gare, con un high di 28 punti e 11 rimbalzi lo scorso 22 dicembre contro i Windy City Bulls.