Feste pasquali contraddistinte da ottimi risultati ai tornei e di grande fermento in casa Vanoli Young. Dal 6° posto dell’Under 18 Eccellenza al JIT di Lissone alle finali conquistate dall’Under 16 e dall’Under 15 rispettivamente al “Malagoli” di Novellara e a Rignano sull’Arno, dall’Under 14 protagonista al torneo del 25 aprile a Mantova ai tanti ragazzi passati per la città di Cremona per prendere parte ad allenamenti e aggregarsi ai gruppi sopracitati in vista dei tornei. Come Edoardo Buffo del Derthona Basket e i padovani del Petrarca Giovanni Ragagnin e Magaye Seck che hanno preso parte al JIT, o Renato Larocca e Antonio Canistro dell’Academy Basket Fidenza impegnati a Novellara con l’Under 16.

A fare un bilancio è il responsabile tecnico del settore giovanile della Vanoli Young, Giuseppe Mangone. “Al JIT di Lissone, l’Under 18 ha sfiorato l’ingresso tra le prime quattro dopo una serie di ottime partite, frutto di un gruppo in costante crescita, l’Under 15 con i nostri 2004 e 2005 ha vissuto una bellissima esperienza a Rignano ospitati da splendide famiglie”.

“Ma la cosa più bella – prosegue Mangone – è stata vedere tanti giovani lavorare duro negli allenamenti, animare la foresteria, cucinare e mangiare assieme, passeggiare per il centro, vivendo appieno un momento di crescita sportiva e di amicizia. Sono tante le società che stanno collaborando con fiducia ed entusiasmo e noi ne siamo orgogliosi ed onorati. Grande merito va dato alla disponibilità della società nel credere in questo percorso: nelle prossime settimane arriveranno altri giovani atleti per condividere e vivere una nuova esperienza in maglia Vanoli. Noi dello staff, siamo all’inizio di un nuovo percorso tecnico e dobbiamo soltanto lavorare con passione ed attenzione; stiamo gettando le basi per un solido progetto giovanile, e grazie alle splendide gesta della prima squadra di Meo Sacchetti, sono tanti i ragazzi che vogliono conoscere Cremona”.