E’ la Reyer Venezia che si aggiudica con il punteggio di 69-79 gara 5 e la serie, approdando alla finale con Sassari. La Vanoli conclude la sua fantastica stagione, che l’ha vista trionfare in Coppa Italia e arrivare alle semifinali scudetto, davanti al proprio pubblico tutto in piedi ad applaudire i ragazzi di coach Sacchetti.

LA CRONACA – E’ ancora una volta l’avvio di partita che incanala la gara sui binari più favorevoli agli ospiti. Questa volta è Bramos che con 11 punti in fila e 4/4 dal campo guida i suoi al 6-13 del 4 minuto. L’entrata in campo di Daye permette poi a Venezia di allungare ulteriormente sino a trovare il 12-25 di fine primo quarto. Cremona si ritrova così a rincorrere la Reyer. Ci prova con Crawford a inizio secondo quarto ma, questa volta è Vidmar a fare la voce grossa sotto canestro per il 24-37. La tripla di Saunders, l’unica nel primo tempo Vanoli a fronte di 11 tentativi, prova a scuotere i biancoblu ma Mazzola e Tonut restituiscono al mittente con gli interessi. Venezia è così avanti all’intervallo con il punteggio di 33-47 tirando con 7/16 da oltre l’arco. Al rientro in campo Cremona ci riprova e con un 5-0 firmato Diener/Saunders si riporta sotto la doppia cifra (38-47) ma Venezia è subito brava a replicare e con un contro parziale di 9-0 si porta avanti di 18 (38-56) e poi di 21 al 26′ (42-63). Alla penultima sirena il tabellone del PalaRadi scrive 48-67. Gli ultimi 10 minuti vedono di nuovo la Vanoli provare a mettere in campo un ultimo tentativo per rientrare in partita. Anche in questo caso si parte con un 6-0 targato Stojanovic/Saunders ma ancora Venezia allunga con la schiacciata di Bramos (56-74). Un paio di canestri in entrata di Diener e una tripla di Ruzzier riportano i biancoblu sotto la doppia cifra (65-74). La tripla finale, ancora di Bramos, chiude l’incontro, regalando il passaggio del turno  a Venezia e mandando i titoli di coda alla strepitosa stagione di Cremona.

MVP – Michael Bramos chiude la sua partita con 22 punti frutto di 3/5 da due, 5/9 da tre e 1/2 ai liberi, oltre 5 rimbalzi per 22 di valutazione.

I PROTAGONISTI – Per Cremona Mathiang è il miglior rimbalzista con 14, Saunders il miglior realizzatore con 21. In doppia cifra anche Diener con 10 e 4 assist e Crawford con 13. Venezia ha un Daye da 20 punti e 5 rimbalzi e manda in doppia cifra anche Tonut con 10 e Vidmar con 11. Watt si ferma a 9.

IL DATO – Venezia tira meglio da due con il 69% contro il 62,2% di Cremona ma è soprattutto da tre che fa la differenza. I lagunari infatti tirano con un 10/31 (32,3%) contro il 4/25 (16%) della Vanoli. La differenza la fanno anche il 41 punti della panchina ospite contro i soli 16 di quella biancloblu.

IL MOMENTO CHIAVE – E’ il primo quarto che indirizza la partita sui binari più congeniali per Venezia. Ogni tentativo di Cremona di rientrare nel match è poi rispedito al mittente. Bramos inizia con 11 punti nel primo quarto che lanciano la Reyer e finisce con una schiacciata e con la tripla che chiude l’incontro.