Venti aziende partner della Vanoli Cremona presso Cobox ed Cookies Lunch & Bar, situati nel nuovo Polo Industriale di Cremona, hanno partecipato al primo degli incontri denominati B2B Sport Marketing Academy, con l’obiettivo di fare business e creare una rete di networking tra gli sponsor.

Ad aprire il pomeriggio il resp. marketing della società, Davide Pettinari, con la condivisione dei numeri, in costante crescita,  di tutti i canali comunicativi della Vanoli Cremona e il ringraziamento a tutti i presenti ed agli ospiti relatori.

Un evento all’insegna della condivisione di idee e orientato alla costruzione di una visione comune, durante il quale i partner hanno potuto confrontarsi e scambiarsi opinioni e progetti in maniera informale all’aperitivo organizzato presso il Cookies.

Evento che prima però ha visto una particolare novità: la nascita della Sport Marketing Academy Vanoli: una vera e propria academy strutturata in diverse giornate con l’obiettivo di coinvolgere esperti in marketing e sales che presentano contenuti innovativi e sperimentano nuove tecniche applicate al marketing sportivo, per valorizzare sempre di più la sponsorizzazione.

Ad inaugurare la Sport Marketing Academy Giorgio Fiammenghi, cremonese doc professore al MIP di Milano (la business school del Politecnico) e coach certificato di Linkedin, ha tenuto la prima lezione proprio su questo social network del mondo vendite, spiegandone i primi step ed iniziando ad introdurre le potenzialità in una sponsorizzazione sportiva. Linkedin infatti, come spiegato, può garantire una spinta fenomenale alla sponsorizzazione aiutando le aziende sponsor a sviluppare vero e proprio business repiproco e con altre realtà.

Testimonianza importante anche quella di Francesco Pinardi, ceo della startup Ekomobil, anch’essa nel pool Vanoli Cremona, legata al gruppo Keropetrol, che ha sottolineato come grazie a Linkedin ed ai contenuti sportivi messi a disposizione della squadra, la visibilità e le sinergie stiano crescendo rapidamente, andando a colpire un target molto più ampio.

Un’Academy, come sottolineato anche da Ruth Vanoli, che vuole coinvolgere anche i giovani, il settore giovanili della squadra, perchè possano imparare da professionisti qualificati e così essere, magari, scelti dalle aziende sponsor quando entreranno nel mondo del lavoro.

Giorgio Fiammenghi ha tenuto la prima lezione sull’utilizzo di Linkedin nella sponsorizzazione sportiva
L’aperitivo presso il Cookies Lunch Bar